Post con tag Aggiornare

TrxWeR

Guida rapida aggiornamento Dashboard alla 2.0.16767

Guida rapida per Aggiornare alla Dashboard 2.0.16767

con Dashlaunch abilitato usando una versione preparata ad-hoc

di J-Runner 0.3 Beta (Sezione STORAGE)

Come prima cosa scaricate dalla sezione STORAGE il Pack preconfigurato pronto all’uso! Scompattate il pack .rar e lanciate l’eseguibile con il comando da menù contestuale di Windows “Esegui come Amministratore” se è una versione superiore al solido WindowsXP.

J-Runner ad ogni avvio controlla le dimensioni dei files per creare le varie versioni di Dashboard che abbiamo tenuto aggiunte (come suggerito dal Team Xecuter ogni tanto una ripulita dalle versioni più vecchie è buona cosa per non appesantire inutilmente i server di update/sincronizzazione.. questa versione contiene solo i files per la 2.0.16767 con anche l’aggiornamento AVATARS cosi che in una sola botta e in 30 secondi avete fatto tutto!) e i files vari, come quelli che vengono inglobati nelle NAND cosi che al primo avvio sia già attivo e installato Dashlaunch senza quindi necessità di installarlo manualmente.

Questa versione di Dashlaunch è una versione speciale che funziona su 16767 nonostante non sia ancora stata rilasciata una versione ufficiale proprio per creare problemi alla metodologia per l’accesso al Live che viene fornita dietro pagamento di cifre davvero troppo alte da gruppi di speculatori in rete, a danno di chi gioca con copie originali e in maniera pulita sul Live, e diciamocelo senza mai una donazione all’amico Swizzy :-)

Quindi se avviato il Software vi da questa situazione:

Procedete cosi:

Badando che J-Runner rimanga avviato e pronto!

Quindi per fare rapidamente via rete ethernet o wi-fi, avviate il Rapid Server sulla console e procedete cosi:

Controllate che sia abilitato Dashlaunch come in figura sopra, e procedete come in figura,

andate nella linguetta “PUNTO 1″ e cliccate su Update lasciando senza spunte tutte le opzioni avanzate.

———————————————

La console in poche decine di secondi si riavvierà e sarà completamente aggiornata!

AVATARS INCLUSI

———————————————

Per estrarre già che ci siete il KeyVault (KV.bin) dalla NAND:

Gli date il percorso al “Companion Disk” con la NAND originale e il file cpukey.txt

O potete avviare la console con Eject per lanciare Xell Reloaded e dal PC digitate l’indirizzo IP (che potete leggere a schermo anche sulle XBOX360 con scheda madre CORONA ora)  nel Browser Web e scaricate cosi sia la NAND che la cpukey in una cartella sul PC e procedete dandola in pasto poi a J-Runner che una volta che gli indicherete il file .bin della NAND preleverà in automatico la CPUKEY dal file cpukey.txt (nome di Default quando salvate da Browser la CPUKEY sul PC)

Quindi procedete:

Come sopra, basta seguire i punti 1-2-3 e vi troverete nella cartella in cui J-Runner ha estratto i files

che ci necessitano tra le altre cose per creare il firmware iXtremeUltimate per i PCB LTU & LTU2

nel caso sia malconfigurato, la cartella di norma è:

 

Dentro troverete:

 

Con il file KV.bin siete pronti per la fase 2 —> mettere i file del Pack 2° sull’hard-disk della vostra XBOX360

aggiungendocelo! Funziona solo su console con Hard-Disk interno, sulle 4 Giga come le CORONA economiche credo non funzioni

————————————————-

NOTE

Il metodo manuale non è qui spiegato per via che,

1° si fa prima a fare tutto in botta e

2° c’è già più di una guida che spiega come fare,

basta usare questa versione di J-Runner creata ad-hoc al posto di quella solita, tutto qui!

———————————————–

Per evitare le verifiche/modifiche files di J-Runner

Una volta fatto, dopo il “Punto 3″ chiudete J-Runner e avviatelo di nuovo,

se vi da il messaggio di Status come esplicitato in immagine sopra, è OK.

N.B. Prima di fare questo, o appena dopo aver ricevuto il messaggio di conferma dell’effettiva disabilitazione del controllo all’avvio dei files ecc. e la verifica di eventuali aggiornamenti, ricordate di copia/incollare i files speciali di Dashlaunch nella cartella “XeBuild” come spiegato a inizio guida.

Fatto questo, da li in poi potrete aggiornare quante console volete in assoluta sicurezza, o quantomeno star sicuri che i files di Dashlaunch che verranno inglobati nella NAND aggiornata siano quelli corretti con supporto a questa versione di Dashboard.
 

l72h

Guida aggiornamento rapido delle TriNAND

La caratteristica delle XBOX360 con modifica TriNAND è il far coesistere ben 3 console diverse in un unico Hardware, in pratica su ogni banco di memoria NAND c’è un sistema operativo autonomo!

Dalla modalità “Luce verde” che in pratica è la NAND on-bord originale, con chip CoolRunner disabilitato mediante “non alimentazione” dello stesso, e quindi in pratica la console cosi come Microsoft l’ha fatta, alle altre due modalità selezionabili spostando l’interruttorino sulle altre posizioni, e facendo si che:  

Luce Blu -> 1° Banco NAND sul TriDent e magari una Dashboard/Kernel freeboot

Luce Rossa -> 2° Banco NAND sul TriDent e a scelta, solo Xell per gli emulatori e il Media Player, o una Dashboard/Kernel DevKit.. un Fusion.. quel che si vuole insomma!  

Quello che rende queste 3 NAND unite però a doppio filo, è il comune Hardware, che dalla parte “Luce Verde“, modalità XBOX360 RETAIL è come tutte le XBOX360 soggetta alle misure anti-pirateria, anti-downgrade ecc. tipiche non solo di Microsoft XBOX360, ma anche di PS3 e WiiU e ogni console dotata di sistema operativo aggiornabile, le case produttrici aggiornano il software per immettere protezioni, se si potesse tornare indietro e avanti a piacimento.. che senso avrebbe fare aggiornare “obbligatoriamente” le console agli utenti per poter giocare via-via i nuovi giochi in uscita?!?

Sulle XBOX360 ogni volta che si aggiorna la Dashboard, viene bruciato un fusibile virtuale, detto eFuse, che si trova all’interno del processore PowerPC con tecnologia proprietaria Microsoft, e che oltre a queste misure contiene la famosa CPUKey univoca senza la quale non si potrebbe nemmeno decriptare la NAND una volta estratta con gli appositi lettori Hardware (o Software una volta ritirata la console modificata :-) ).

Quindi su una console TriNAND, ci sono si 3 NAND, 3 Sistemi Operativi diversi.. e tutto quel che ne consegue.. ma è la stessa CPU!

Vien da se che aggiornando la parte RETAIL “Luce Verde” magari accedendo al Live quando propone l’aggiornamento “obbligatorio” per poter effettuare di li in avanti l’accesso, questo valore, il valore LDV ovvero il conteggio degli eFuse bruciati e di conseguenza il numero totale di aggiornamenti fatti, sale di 1 e nella NAND Retail il valore è conforme, ma dalle altre 2 parti RGH non è cosi, ne deriva che per sopravvivere in scioltezza agli aggiornamenti Microsoft ufficiali, bisogna, prima di acconsentire all’aggiornamento ufficiale, aggiornare le parti RGH almeno nella parte del valore LDV!

L’ideale è portare pazienza qualche giorno, e partire aggiornando una dopo l’altra le NAND in questo ordine:

Luce Blu -> Luce RossaLuce Verde (che è poi l’aggiornamento che in automatico porterà sullo Storage della console anche la parte con gli Avatar, Kinect ecc. ecc.

Parte prima – leggiamo la NAND

Preambolo

1) Le console per lavorare bene devono essere connesse in rete con il PC che userete per aggiornarle

2) Dovrete aver già scaricato AutoGG ultima versione dalla pagina ufficiale Link

3) Dovrete aver già scaricato dal sito (o preso dal JTAG Companion Disk allegato alla console quando l’avete ritirata/ricevuta) FileZilla! Pre-Configurato: Link

Procedura

Andate sulla console appena accesa, e lanciate il Software “360 NAND Flasher “CORONA EDITION”

Dato che la cartella “SCRIVIMELA” è vuota e pulita, vi uscirà:

Premete come vi dice X sul Joypad e attendete che vi crei il Dump della NAND

su Hard-Disk (o periferica USB) all’interno della cartella “SCRIVIMELA

Come potete vedere il nome del Dump della NAND è “flashdump.bin” una volta finito,

premete un tasto sul Joypad per tornare alla Dashboard XBOX360,

se terrete premuto il tasto dorsale alto sinistro del Joypad entrerà direttamente in FreeStyle per darvi accesso FTP dal vostro PC.

—————————————————————————————–

ORA LANCIATE FileZIlla! e connettetevi alla console, e copiate il Dump della NAND

dalla cartella “SCRIVIMELA” su console in HDD1 sul PC in uso, e con AutoGG apritelo come “Sorgente”

—————————————————————————————–

 

Copiatelo in una cartella che dedicherete a questa lavorazione, magari in “C:\CARTELLA AGGIORNAMENTO NAND\” e mettendola dentro una seconda cartella “Last Dump

Quindi in AutoGG cliccate sul punto 1 e dategli il percorso fino al Dump sul PC e date l’OK

Poi al punto 2 fate un doppio click sul numero “LDV” che rappresenta il valore esatto al momento sulla vostra XBOX360 triNAND, e valido non solo per la JTAG, ma per tutte e tre le NAND dato che è Hardware, cioè immodificabile sulla console!

Se questo valore è come in figura 6 dovremo sostituirlo con 7.

In pratica ogni aggiornamento “REALE” della console aumenta questo valore di 1 quindi per allineare le NAND JTAG/RGH con la parte RETAIL (Luce Verde) una volta che farete l’aggiornamento finale in quella modalità come fosse una normale XBOX360 originale!

Una volta controllato che anche nella vostra interfaccia AutoGG sia come in figura, cioè che oltre alla NAND aperta, ci sia la CPUKEY correttamente in uso (AutoGG vi segnalerà che è tutto a posto ancora prima di andare a modificare il valore LDV, se questo non avviene, andate nel CD-ROM “JTAG Companion Disk” e aprite il file CpuKey e copiate la CpuKey incollandola nello spazio apposito in AutoGG, le volte successive sarà inserita in automatico dal Software).

Dovrete aver aumentato il valore LDV di 1 mi raccomando!

A questo punto verificate che l’ultima versione della Dashboard sia selezionata (come in figura) e che Dashlaunch sia spuntato (serve a inserire Dashlaunch direttamente nella NAND aggiornata, cosi che sia attivo una volta flash’ata sulla console) e a questo punto cliccate su “Crea“.

A questo punto per scriverla ci sono più modalità!

1) Con la FreeStyle ultima versione (al momento la 3.0 Rev. 775 contenuto tra l’altro attualmente nel Pack Essenziale 5.1) attiva su XBOX360, e la console correttamente connessa in rete, potrete usare la funzione “IP-Flash” che è in pratica il Software NAND Flasher “CORONA EDITION” pilotata da riga di comando con comandi pre-impostati inviati da AutoGG. Questa modalità funziona piuttosto bene un po su tutte le console, ma sulle XBOX360 con scheda madre CORONA spesso fa solo riavviare la freeStyle e non combina nulla!

2) Usando la funziona Raw Flash un domani che avrete aggiornato almeno alla 16537 inglobando il nuovo Xell Reloaded 0.993 con supporto pieno alle XBOX360 con scheda madre CORONA, ma anche in quel caso è sconsigliato, presto con l’uscita del Pack Essenziale 5.2 ci saranno nuove funzioni per scrivere via rete in modo sicuro e davvero in pochi secondi, direttamente da AutoGG & J-Runner.. sempre appoggiandosi a Xell Reloaded e alle sue nuove funzioni, ma in modo non dissimile dall’attuale “Simple NAND Flasher 1.3 alla base nel NAND Flasher “CORONA EDITION”.

3) Salvando la NAND Aggiornata creata sul PC, con il nome “updflash.bin” e copiandolo poi via FTP nella cartella “SCRIVIMELA” – Metodo consigliato in questa guida!

Rilanciate NAND Flasher *CORONA EDITION* – Questa volta vi darà 3 opzioni:

Voi premete A sul Joypad

Quindi dategli conferma premendo “Start” sul Joypad! 

Una volta terminata la scrittura, la console dovrebbe spegnersi/riavviarsi da sola, a quel punto, Spegnetela!

Prima che si riavvi, la spegnete proprio, dal tasto Power sulla console!

——————————————————————

E passate all’altra NAND JTAG/RGH

—————————————————————— 

Fate la sola scrittura anche li (sono la stessa console, ricordate?!?), solo se nel vostro “JTAG Companion Disk” vi ho messo due cartelle diverse per la Blu e la Rossa, significa che i banchi di memoria su cui sono stipate le NAND sul chip Matrix TriDENT hanno dei BadBlock, che vanno ovviamente rimappati, nulla di chè fa tutto AutoGG.. solo che quelli della NAND1 non sono anche sulla NAND2, o nel caso ve ne siano anche sul banco NAND2 non son certo uguali! Non sono cioè negli stessi punti!.

In questo caso è ancora più importante che il primo aggiornamento lo facciate col supporto della tele-assistenza inclusa, cosi che possiate prendere appunti nell’eventualità sia il vostro caso!

———————————————————————

Una volta fatto entrambe le modalità JTAG/RGH “Luce Blù” & “Luce Rossa” come sempre a console spenta spostate l’interuttorino su “Luce Verde” e quando sul Live vi ri-propone l’aggiornamento, fatelo senza problemi! al riavvio avrete tutto pronto su tutte e tre le NAND se avrete atteso il rilascio della nuova Dashboard prima di iniziare la procedura!

Se invece non avete voluto attendere, e avete semplicemente messo in pari il valore LDV di tutte le NAND (necessario per mantenere tutte e tre le modalità attive e funzionanti!) facendo un finto aggiornamento creando semplicemente una nuova NAND stessa versione della precedente, ma con LDV aumentato di 1 per sopperire all’aumento apportato poi aggiornando realmente la modalità RETAIL per aggiornare la “Versione” della Dashboard lato JTAG/RGH, basterà fare un comune aggiornamento Dashboard, senza toccare il valore LDV, perchè sarà già stato livellato in precedenza, e combacerà con quello REALE della console!

Guida creazione NAND DevKit 14719 – Basata su RGLoader 0.295

Innanzitutto scaricare il Pack  dal Sito Ufficiale -> Link
E il Pack coi 3 file da unire a quelli ufficiali una volta scaricati -> Link

Una volta scaricati vanno uniti, mettendo sia il Pack con il filesystem 14719 per la Buil d0.295 nella cartella del Pack con tutti i file per la creazione delle NAND DevKit, dove poi vanno copiati anche i 3 file del Pack correttivo, e andrà usato il GUI-Launcher “RGBuilder Launcher Csharp.exe” al posto di quello ufficiale, che potrete tranquillamente cancellare.

Per iniziare va detto che una DevKit per funzionare correttamente deve avere un Hard-Disk interno, e su questo va copiata via FTP, Rete Samba o File-Manager ecc. la cartella “hdd-filesystems” contenuta nel Pack una volta scaricato e scompattato, rinominandolo in “filesystems” una volta che è sull’Hard-Disk.

In questa ultima versione c’è un sistema dinamico per la gestione del tutto anche in mancanza della cartella sopra su Hard-Disk, oltre che un nuovo possibile settaggio per inibire i DNS del Live cosi come fa l’opzione “Safe-live” con Dashlaunch, oltre ad altre funzioni come l’accessibilità via XBOX360 Neighborhood anche delle periferiche USB e la possibilità di impostare come predefinito a scelta l’avvio della Dashboard normale o della DevKit GUI.

Inoltre oltre la schermata di errore personalizzata, c’è un sistema dinamico di avvio in modalità minimale quando viene avviata la console una volta flash’ata con NAND DevKit senza però aver messo la cartella “filesystems” sull’Hard-Disk o senza l’Hard-Disk connesso alla console.

Va copiata nella cartella del Software una volta scompattata una copia pulita della NAND originale, rinominata in “nand.bin” e una volta lanciato il Launcher “RGBuilder Launcher Csharp.exe” va copia/incollata la CPUKEY (Selezionando per intero la CPUKEY senza spazi ecc.) come indicato in immagine sopra, va settato sempre come in figura RGH o RGH2.0 nel caso di JTAG CoolRunner selezionando a seconda della propria console RGH / RGH2 oppure selezionando  JTAG nel caso si abbia una JTAG normale con scheda madre Xenon, unico modello per ora compatibile e come versione l’ultima disponibile al momento, la 14719.

Quindi va cliccato “RGBuilder” come in figura per avviare la creazione automatizzata della NAND DevKit e il gioco è fatto, partirà una procedura completamente automatizzata che terminerà con l’avvenuta creazione della NAND DevKit da flash’are sulla vostra console, col metodo che preferite.

Nella cartella del Software ci sarà un file “Image.14719-dev.bin”, questa è la NAND della console pronta per esser scritta, se usate NAND Flasher 360 basterà andare su “Write NAND/Flash” e guidare il software fino al percorso in cui si trova il file cosi comè, che sia una pennetta USB FAT32 o il disco della console dove lo si è messo via FTP o rete Samba ecc. è indifferente, una volta terminata la scrittura come da guida specifica cliccare su “Shutdown” e alla riaccensione la console sarà un DevKit con Kernel 14719.

Se si vuole usare Xell-Reloaded andrà rinominato come sempre in “nandflash.bin” e unito a “xenon.elf” ultima revisione.

N.B. Per ora è compatibile questo sistema con le XBOX360 Slim, le FALCON/OPUS, le Zephyr e le Jasper 16 Megabyte, mentre non è compatibile con le BigBlock come le Jasper 256/512.

E anche compatibile con le normali JTAG SMC unicamente con scheda madre Xenon.

Inoltre con NAND DevKit i normali Profili delle console Retail non sono utilizzabili, andrà creato un Profilo DevKit apposito e quindi anche i salvataggi precedenti non saranno utilizzabili se non tornando alla NAND Retail, con Fusion sono utilizzabili entrambi i tipi di Profilo ma una volta utilizzati in Fusion risulteranno corrotti nelle rispettive controparti sia DevKit che  Retail.. un po di Caos insomma…

N.B. 2 Con l’ultima relase di Dashlaunch, ovvero la 2.x e successive è ora possibile lanciando il default.xex ottenere molte informazioni, un accesso FTP a tutte le periferiche comprese le interne e le USB alla pari dell’accesso offerto prima solo avviando la FreeStyle, e nella paginata dove è presente tra le altre l’opzione per abilitare/disabilitare temporaneamente Dashlaunch dalla memoria, disinstallarlo ecc. e nella opzione vuota, la seconda partendo dall’alto è ora possibile rallentare/velocizzare le ventole ecc. e qui vengono date informazioni specifiche sulla vostra console, tra cui “Modello scheda madre” se è RGH o RGH2.0 & Kernel ecc.