Post con tag Jtag

Nuova guida J-Runner & JTAG CoolRunner

Come promesso, ecco la guida “Rapida” alla creazione di NAND Aggiornate per le nostre XBOX360 JTAG SMC & JTAG CoolRunner (e le vostre JTAG in generale), dopo l’ultimo aggiornamento è ora possibile creare in tempo Record (grazie anche al Team di xeBuild molto attivo) la nuova versione 14719 uscita sul Live giusto ieri.

Primo passaggio, scaricare il Software J-Runner se non lo si è già fatto : Link Wupload

—————————  Sito Ufficiale & Annuncio -> Link Xecuter —————————–

TESTATA, PERFETTA ANCHE SU XBOX360 PHAT

—————————————- Dashlaunch è incluso nella NAND generata ———————————–

Quindi avviamolo, e lasciamolo aggiornare quando lo propone come in figura sotto:

Quindi con le nuove versioni dalla Beta 0.1 Build 258
scarichiamo i file Dashboard disponibili:

Clicchiamo sulla freccina laterale, quindi su “Add Dash” e dalla schermata spuntiamo tutte le Dashboard disponibili (dalla Build 258 si presenta inizialmente vuoto) e il Software inizierà a scaricare tutti i file necessari alla creazione delle nuove Dashboard e in automatico ri-renderà disponibili le Dashboard già presenti.

Quindi procediamo dopo il riavvio dell’interfaccia:

Dopo aver messo le spunte come in figura, e selezionato il tipo di JTAG della console che stiamo aggiornando, dove il JTAG CoolRunner è “Glitch” mentre l’old JTAG SMC è “Jtag”

1) Selezioniamo la NAND originale

2) Copia/incolliamo la CPUKEY della nostra console

Nella parte evidenziata, se l’accoppiata NAND Originale & CPUKEY è esatta, usciranno i dettagli specifici della XBOX360 correttamente decriptati

3) Clicchiamo per fargli creare la NAND Aggiornata, e quando chiede di confermare il modello esatto, confermiamo l’autodetect del Software, nell’esempio una Slim -> Trinity

Quando finisce la creazione, indicherà anche il percorso esatto in cui è la NAND aggiornata, pronta da mettere su pennetta USB FAT32 per aggiornare via Xell-Reloaded:

Il Software crea sempre una sotto-cartella nella sua Directory usando come nome il numero seriale della console, e una volta fatto il primo aggiornamento i successivi saranno semplificati un po come in JungleFlasher dato che la CPUKEY sarà memorizzata dal primo aggiornamento e le operazioni saranno quindi semplificate e quasi automatiche.

Come evidenziato in immagine una volta terminata la creazione correttamente, il Software indicherà l’esatta ubicazione del file nandflash.bin & Xenon.elf.

Prenderli e copiarli sulla pennetta USB FAT32 per poi inserire come consuetudine la pennetta nella XBOX360 spenta, e accendendola col tasto Eject far partire l’auto-aggiornamento.

Spegnere la console all’uscita della scritta “Shut Down Now” e procedere all’aggiunta di Avatar e Supporto Kinect specifici per la versione di Dashboard appena installata.

N.B. Dalle ultime versioni di J-Runner il file finale è denominato “updflash.bin” e può essere usato in 2 modi, come sopra, rinominato in flashnand.bin e assieme a xenon.elf farà come sempre il suo sporco lavoro, ovvero aggiornerà la console con gestione dei Bad-Block eventualmente presenti ecc.

Oppure, mettendolo su pennetta USB da solo, e accendendo sempre la console col tato Eject, quindi senza il file xenon.elf farà scattare la procedura grazie alla versione del RAW-Flasher V4 presente nelle ultime versioni di Xell-Reloaded, con tutte le features di Xenon.elf ma in maniera più pulita e trasparente.

Come sempre una volta terminata la procedura di aggiornamento uscirà la consueta scritta “Shut Down now” e si potrà procedere come da resto guida.

Per scaricare la Dashboard aggiornata possiamo prenderla
dalla rete o dal sito Ufficiale Microsoft: Link diretto

Tool All-in-One per scaricare le nuove/vecchie Dashboard “Auto-Aggiornabile”:
Link al Sito

Ricordarsi, nella scompattazione su penna USB, la rinominazione, da $SystemUpdate a $$ystemUpdate

2) Ricordarsi di cancellare eventuali Default.xex all’esterno di $SystemUpdate appena scompattata la cartella coi file dell’aggiornamento ufficiale.

3) Quando scaricate, la versione della Dashboard che state scaricando dal sito “Ufficiale” è scritta nel nome stesso del file!

4) Non dimenticate di rinominare la cartella $SystemUpdate in $$ystemUpdate per by-passare il blocco di protezione contro gli aggiornamenti involontari! La via migliore per questa parte dell’aggiornamento è usare AutoGG 0.8x per scaricarlo e metterlo su pennetta USB perchè lo fa in modo automatico, mettendo una copia normale & una copia rinominata, utile in tutti i casi, che si abbia la protezione abilitata da launch.ini o meno.

Guida 3.5 – Aggiornamento Dashboard con AutoGG 2.xx

Un’altro tool davvero ottimo,
ed essenziale e un’altra guida “Essenziale”

Scarichiamo l’ultima versione di AutoGG dal sito Ufficiale: www.elotrolado.net

1) Settare il percorso alla NAND originale della XBOX360

2) Copia/Incollare la giusta CPUKEY dal file allegato alla console e in copia sul CD-ROM facendo attenzione agli spazi, solo la KEY va selezionata e copiata, poi incollata come in figura al punto 2

3) Settare la propria versione di JTAG, le CoolRunner sono tutte e sempre “Glitch”

4) lasciando i punti evidenziati di Default come in figura, al momento la versione ultima della Dashboard è appunto la 14719 e questa versione inserisce in automatico l’ultima versione 2.32 delle Patch di Dashlaunch, clicchiamo come al punto 4 in figura sul “Crea Immagine”

5) Clicchiamo come in figura su “Raw Flash” per copiare in automatico entrambi i file, la NAND “nandflash.bin” e lo “Xenon.xex”  ultima versione su una pennetta USB che andremo ad indirizzare quando il Software ce ne dà l’opportunità dopo aver cliccato appunto al punto 5 in immagine.

—————————————————————————————-

- Valida per Phat & Slim –
Al momento Max Kernel 14719 & Dashlaunch 2.32

—————————————————————————————-

Ora come per le altre guide, inserita la pennetta nella USB della console, accendiamola con Eject e attendiamo il consueto “Shut Down Now”, riaccendiamo la console normalmente dopo aver estratto la pennetta USB per sicurezza, e procediamo al secondo passaggio di aggiornamento Avatar & kinect.

Per scaricare la Dashboard aggiornata possiamo prenderla dalla rete o dal sito Ufficiale Microsoft: Link diretto

1) Ricordarsi, nella scompattazione su penna USB, la rinominazione, da $SystemUpdate a $$ystemUpdate

2) Ricordarsi di cancellare eventuali Default.xex all’esterno di $SystemUpdate appena scompattata la cartella coi file dell’aggiornamento ufficiale.

3) Quando scaricate, la versione della Dashboard che state scaricando dal sito “Ufficiale” è scritta nel nome stesso del file!

Guida 3 – Aggiornamento Dash JTAG con xeBuild GUI 2.0

Dopo l’avvento della nuova Relase 14717 della Dashboard per XBOX360 attualmente (22/02/2012) presente unicamente sul Live e ancora ben di là dall’arrivare inclusa mandatoriamente nei dischi di gioco di prossima uscita, ho deciso di creare una terza guida all’aggiornamento Dashboard sulle JTAG con un ottimo Tool, meno automatizzato di quello di ROGERO certo, ma ottimo e che ha dimostrato una buona reattività nei rilasci post aggiornamenti ufficiali.

Innanzitutto scarichiamo l’ultima versione
di xeBuild GUI, la 2.01 (14719 OK): Scarica Wupload

- TESTATA ANCHE SU PHAT – Dashlaunch 2.31 di Default -

Scompattiamo il file compresso sul nostro Hard-Disk sul PC e lanciamo l’eseguibile “xeBuild GUI 2.0″ ci troveremo davanti una interfaccia a 2 sezioni, la parte “Sinistra” è quella che ci interessa per creare l’aggiornamento NAND in modo rapido e veloce:

La “Nota B” riguarda esclusivamente chi ha fatto il JTAG vecchia maniera,
senza Chip CoolRunner

1) Diamogli il percorso alla nostra NAND originale

2) Diamogli il percorso in cui mettere la NAND aggiornata da mettere sulla XBOX360 alla fine, se vogliamo star comodi, diamogli direttamente la Root della nostra pennetta USB e lasciamo come nome della nand di destinazione il consueto nandflash.

3) Diciamogli che tipo di JTAG abbiamo, se è un CoolRunner o RGH “Glitchboot” se invece è un JTAG normale “Freeboot”.

4) Controlliamo che in automatico abbia estrapolato il modello esatto della nostra Motheboard sulla XBOX360, se si ha una JASPER 256/512 chiederà un ulteriore settagglio da specificare, se non si è certi, controllare dalle impostazioni console, se è con memoria interna totale superiore a 256 è una 512 Megabyte, se è inferiore è una 256 Megabyte.

Di norma c’è sempre un file che lo specifica nel CD-ROM o comunque vi è stato scritto da me nel primo aggiornamento, le XBOX360 Slim son sempre Trinity.

Solo per chi ha fatto il JTAG normale potrà essere una scheda Xenon, e comunque nel JTAG normale, lasciare i settaggi di Default, non toccare nulla se non perchè si ha una configurazione diversa da quella Standard (le mie son sempre e solo Standard, se estraete la NAND direttamente da Xell avviando la console con Eject e scaricandola via Browser dando l’IP della console connessa via rete ethernet, lasciate pure l’opzione auto-rilevata.

5) Incollate la vostra CPUKEY facendo attenzione a non selezionare spazi durante il Copia/Incolla, non scrivete a mano, gli errori sono umani, la macchina col Copia/Incolla invece non sbaglia!

6) Controllate che sia selezionata l’ultima versione di Dashboard al momento in cui operate, nel caso attuale la 14717 e generate la NAND cliccando sul tastone in fondo.

Controlli pre-generazione:

Dalla parte destra dell’interfaccia, sotto la linguetta “Main” controllare che con l’abbinamento di CPUKEY & NAND Originale sia possibile estrapolare i dati del KeyVault correttamente!

———————————————————————————-

Come al solito, per aggiornare poi la console, va copiato il file xenon.xex dal CD-ROM o ri-utilizzato quello usato per il primo aggiornamento in assistenza remota, assieme al file finale nandflash.bin su pennetta USB FAT32 e accesa la console con la pennetta inserita usando il tasto Eject!

Una volta che a schermo esce la scritta “Shut Down Now” spegnere la console, togliere la pennetta e riaccendere normalmente con power o Joypad, sulla pennetta spostare i 2 files usati per l’aggiornamento NAND in una cartella fuori dai piedi, ma pronti per il prossimo utilizzo!

Il file nandflash.bin è comodo per ricordare sempre il nome corretto da dare alla NAND aggiornata!

———————————————————————————-

Sotto, nella linguetta “Download” è possibile scaricare la Dashboard Ufficiale
&/o Versione corrente del Pack Avatar & Kinect

Le cose da ricordare sono, una volta scompattata la cartella sulla penna USB direttamente (si scarica compressa) è di rinominare da $SystemUpdate a $$ystemUpdate e cancellare eventuali eseguibili default.xex all’esterno della cartella con l’aggiornamento effettivo.

Se la connessione fosse impestata, potete trovare la versione “Ufficiale” della Dashboard da scaricare sul sito “Ufficiale” di Microsoft – Link (Attenzione è sempre l’ultima versione)

Guida all’uso di “JTAG Content Manager”

Innanzitutto scaricare l’ultima versione: Link

All’apertura verrà proposto di scegliere la modalità semplificata:

Aprendo in modalità “Rosa” & “Gialla” si aprirà il Software in modalità Esplora risorse, con tutte le periferiche del Computer nella parte sinistra dell’interfaccia, con ovviamente la possibilità di aprire comunque le periferiche della XBOX360 se sulla console è attiva la FreeStyle Dashboard configurata come da guida rapida qui sul sito e la console è connessa in rete col computer.

Per avere tutte le funzioni attive nel software “JTAG Content Manager” oltre alle varie configurazioni in questa guida che illustrerò di seguito, da operarsi sul Software e sul PC va connessa la console al Computer e avviata la FreeStyle Dashboard configurata come da guida, in modo da avere la possibilità di accedere alla console via “Samba” ovvero con la condivisione di rete classica delle macchine Windows, in modo da avere accesso alle varie periferiche semplicemente cosi come si fa quando si accede ad un computer connesso alla stessa rete con il nostro.

Iniziamo la configurazione!

Rif. 1 – Attiva le configurazioni avanzate, come la possibilità di impostare la porta 7465 nella connessione FTP per accedere alla console anche quando si sta giocando, e inviarci i giochi senza problemi.

Rif. 2 - Aggiunge/Rimuove una voce nel menù contestuale che permette di aprire il software con la radice della cartella da cui si è partiti selezionando la voce apposita (vedi nel proseguo guida) e da li caricare giochi nei vari formati GOD, XBLA e/o estratti.

Secondo passaggio l’IP della nostra console!

Impostare la porta a seconda se si stia usando la FreeStyle (o XeXMenù) o si stia accedendo alla console in modalità nativa (disponibile solo seguendo la guida FTP o comunque sulle mie console JTAG CoolRunner nativamente) e l’indirizzo IP prendendolo dall’interfaccia di una delle Interfacce/Dashboard alternative.

Se abbiamo una cartella locale dove teniamo i giochi, è possibile impostare il Software in modo che la apra e la renda quindi disponibile all’avvio.

Passiamo all’interfaccia

Per aprire la gerarchia di cartelle & periferiche della XBOX360

Sotto un esempio di cartella impostata come Home-Folder dal Menù Contestuale

Dalla schermata dettagli del singolo gioco (sotto)

———————————————————————————————————–

Dettagli utili per creare un Live-Link con ShortCut360 (Sopra)

Per creare un Live-Link con ShortCut360 basta prendere le parti gialle, partendo dalle 2 cartelle con 8 cifre/lettere e dando come ultimo livello la stringa esadecimale, verrà una cosa del genere (prendendo ad esame il gioco nell’immagine):

45410950\0007000\668C6591B96C930BD6F

Se messo nella cartella GAMES su disco USB sarà:

GAMES\45410950\0007000\668C6591B96C930BD6F

Se messo nella cartella GAMES su disco interno sarà:

Content\00000000000000\45410950\0007000\668C6591B96C930BD6F

———————————————————————————————————–

Sotto dal contestuale, come inviare un gioco alla console

Novità “L’autoscansione” di ShortCut360 1.1.5

Nella Directory del programma prendere la cartella “Content” e unirla a quella presente in Hard-Disk o memoryUnit sulla vostra XBOX360, riconnettete l’hard-disk USB e godetevi l’avvio da Live-Link nel QuickPlay!

—————————————————————————————-

Queste funzioni sono presenti dalla nuova
versione 1.12 di ShortCut360 -> Link (alla Build 1.1.5)

———————————————————————————————————-

Infine l’opzione per sbloccare contenuti come gli XBLA direttamente da
JTAG Content Manager senza passare dall’Unlocker su XBOX360

Consigli

Spesso al primo colpo, nonostante la console sia accesa con la FreeStyle in esecuzione, e connessa col PC, la cartella XBOX360 con l’Hard-Disk interno non appare..

Basterà andare un attimo nelle “Risorse di Rete” e dare un F5 per rinfrescare la lista delle periferiche di rete raggiungibili, vedrete che apparirà la periferica XBOX360, a quel punto tornate nel programma e riprovate con l’opzione “Show XBOX360 Drive” vedrete che appare tutta la radice dell’Hard-Disk interno della console.

Se la FreeStyle non ce l’hai, nel Pack Essenziale V2 di certo la troverai! Link

Scarica e copia l’intero contenuto della cartella scompattata nella Root dell’Hard-Disk interno della console, avrai i Live-Link rapidi per lanciare le applicazioni, e i Codec DivX. I Live-Link lanciano nell’ordine, le applicazioni a cui puntano dando la precedenza all’Hard-Disk interno, poi quello Usb ecc. Se hai fatto da mè la modifica JTAG svariati mesi fà, scarica il Pack e una volta estratto copia/incolla le cartelle sovrascrivendo quelle presenti nella console, potrai godere delle migliorie come l’opportunità di usufruire dell’XBOX360 Neighborhood.

Se hai una Jasper o una Slim con poco spazio libero (ovviamente non hai l’Hard-Disk interno della console), copia soltanto la cartella “Content” + la cartella “Plugin” & il file launch.ini sovrascrivendo e/o unificandola i contenuti con quelli eventualmente presenti, le altre cartelle le copi sull’Hard-Disk USB nella partizione FAT32 e utilizzi i Live-Link per lanciarli dalla Dashboard NXE Microsoft o dal QuickPlay.

Se seguirete la guida all’uso di un Hard-Disk Usb a 360° potrete mettere la cartella “Content” nella MemoryUnit Usb e le restanti parti sulla partizionatura FAT32. La cosa importante è posizionare correttamente la cartella Plugin & launch.ini per usufruire delle funzioni extra come il protocollo ftp in game, l’accesso via XBOX360 Neighborhood, lo Swap-Disk per i giochi multidisco.

Per posizionare correttamente, intendo editare il file launch.ini come spiegato nelle varie guide qui sul sito, per correggere il percorso dei Plugin sostituendo la parte Hdd:\ con quella corretta per la vostra configurazione, trovate indicazioni precise tra le altre, nella guida all’XBOX360 Neighborhood.

Chi ha fatto il JTAG da me, non dovrà preoccuparsi di nulla, nel caso come ora che c’è l’Essential Pack V2 dovrà solo copia/incollare via rete o ftp la la cartella Plugin e il file launch.ini esattamente dove già si trovano le versioni magari datatate, sovrascrivendole.


Guida connessione Assistenza Remota

Visto che per molti risulta problematico impostare il computer per la connessione da remoto per l’assistenza via internet, per ad esempio aggiornare la Dashboard la prima volta sulle console JTAG CoolRunner, ho deciso di fare una piccola guida sintetica, orientata proprio a questa funzione ma utilizzabile anche da chi per altri motivi necessita di assistenza sul proprio PC.

1° Passo – Scarichiamo e installiamo il Software TeamViewer “LINK” con licenza d’uso free per uso non commerciale, e impostiamolo (per vosta tranquillità!) in modo che non si installi e non permetta l’accesso al computer che per un tempo limitato che scadrà al primo riavvio del PC e/o comunque alla prima disconnessione, dato che in modalità “Accesso Veloce” la password di autenticazione necessaria per l’accesso effettivo viene generata automaticamente all’avvio del Software e si rigenera alla prima disconnessione/riconnessione.

2° Passo – Iniziamo lanciando l’installer del Software:

—- @ —-

—- @ —-

Passaggio finale - Una volta ottenuti i 2 ID (l’ID della macchina in uso e la Password temporanea) vanno inviati via email al solito indirizzo email [email protected] e il computer deve rimanere “Acceso e connesso”, in caso di disconnessione, una volta ritornato raggiungibile la password cambia quindi va re-inviata una nuova mail come la prima ma con la nuova Password, altrimenti non sarà possibile l’accesso.

Sezione per Aggiornamenti Dashboard
—> JTAG CoolRunner <—

- Preparare la console connessa se possibile alla rete col computer in uso

- Inserire il CD-ROM allegato alla console alla riconsegna nel lettore del Computer

– Nel caso di console Jasper con memoria on-board da 256/512 Megabyte verificare dalle impostazioni console -> Memoria la dimensione totale e appuntarla in un file di testo sul Computer, cosi da averla pronta per i futuri aggiornamenti Dashboard assieme a IP della console ed eventuali appunti che si vorranno prendere.

- Predisporre all’uso una pennetta USB o l’Hard-Disk FAT32 che si usa per i giochi in modo da poterlo usare una volta preparata la Dashboard/NAND e il Loader per l’aggiornamento automatizzato da Xell Reloaded (l’interfaccia della console quando la si accende col tasto Eject invece del tasto Power su console o Joypad).

Creare Live-Link con ShortCut360 (Anche su Slim 4 Giga)

Novità “L’autoscansione”

Nella Directory del programma prendere la cartella “Content” e unirla a quella presente in Hard-Disk o memoryUnit sulla vostra XBOX360, riconnettete l’hard-disk USB e godetevi l’avvio da Live-Link nel QuickPlay!

—————————————————————————————-

Versione 1.1.7 (Giugno 2012)Link
Scansione unità di rete (grazie alla FreeStyle) e ottimizzazione tipologie!

————————————————————-

Nuovo metodo posizionamento in “Content”:
Content/0000000000000000/title_id/0000700/link

N.B. i Live-link li crea il Software! non voi a mano..

dovete solo controllare e/o adattare la nidificazione “finale” come sopra!

Changelog:

- XEX / GOD mostrati come “Titoli XBOX360
- XBLA mostrati come XBLA.
- DEMO / HOMEBREW mostrati come DEMO

————————————————————-
Aggiunge correzione all’estrazione dati da eseguibili
direttamente dalle ISO XGD2 & XGD3, scansione diretta di periferiche
e cartelle direttamente via rete con FreeStyle attiva sulla console,
e suddivide ora XBLA, GOD & NXE e DEMO & Homebrew

———————————————————————————————————-

Uno dei grandi problemi incontrati con le XBOX360 Slim 4 Giga dopo il JTAG è il fatto che non c’è (o meglio non c’era) modo di creare del Live-link che permettessero di lanciare Applicazioni come la FreeStyle Dashboard o giochi parcheggiati su Hard-Disk USB direttamente cliccando col Joypad su un’icona dal “Catalogo giochi” direttamente in Dashboard appena accesa la console, senza quindi dover passare per Utility come XeXMenù 1.1 ecc. ecc.

Il principio di funzionamento è piuttosto semplice, il metodo si basa sul puntare ad una cartella senza dover indicare come con QuickLink (altro metodo ormai obsoleto anche a causa dei seri Bug mai corretti) l’esatta ubicazione, per esempio :

GAMES\FreeStyle2.2\default.xex

punterà alla cartella games su Hard-Disk interno, o Hard-Disk o pennetta Usb o Memory interna delle XBOX360 Slim oppure ancora nella memory interna delle Jasper, insomma dove c’è l’esatta cartella indicata lui punta e lancia l’eseguibile indicato!

Ricordo che questo sistema è molto più indicato per lanciare al volo i giochi estratti col metodo “Files & Cartelle” su periferiche USB con la stessa comodità che si ha usando il metodo GOD su Hard-Disk interno come l’opportunità di lanciare un gioco dal QuickPlay, difficilmente si hanno più copie dei giochi, magari sia su hard-Disk interno che esterno, e comunque mai nello stesso formato!) quellasu Hard-Disk interno potremo rinominarla cosi:

Ne deriva che se abbiamo più cartelle in uso della FreeStyle, magari su Hard-Disk interno e Usb converrà usare nomi cartella diversi:

GAMES\FreeStyle2.2.HDD\default.xex

mentre quella eventualmente su USB:

GAMES\FreeStyle2.2.USB\default.xex

La Cartella GAMES cosi come consigliato nelle altre guide, è per far più pulizia, ma nulla vieta, cosi come ho fatto io sulle mie console di testing di usare un Patch cosi:

FreeStyle2.2.HDD\default.xex

————————————————————
Riepilogando:

nome cartella\neme cartella due\nome eseguibile.xex (di solito default.xex è quello giusto!)

Dove i nomi cartella nidificati possono essere quanti si vuole!

————————————————————————-

Per estrarre i dati ad esempio di un gioco basterà puntare direttamente al default.xex del gioco, cosi che come succede con il Software ISO2GOD il Software estrarrà in automatico i dati e l’iconcina del gioco, per semplificarci la vita, basterà una volta estratti i giochi con il metodo “Files & Cartelle” copiare la parte di Path in cui è stato messo il gioco (da GAMES in poi) per incollarlo nell’interfaccia del Software:

Per estrarre i dati direttamente dal Default.xex del gioco, basterà cliccare nell’interfaccia di ShortCut360 e guidare sino al Default.xex sul disco Usb magari connesso temporaneamente al PC oppure come ho fatto io nella guida qui, lanciando la FreeStyle configurata come da guide sempre qui sul sito sulla XBOX360 e pilotando sino alla condivisione di rete presupponendo che le vostre console siano connesse in rete col PC in uso) cosi da poter scegliere anche percorsi sul disco interno della console:

Rif. B (Aggiungere GAME)

Passaggio finale di “CREAZIONE”

Nella cartella del Software verrà creata la gerarchia Content00000000000000\ ecc. ecc. per rendere operativi i Live-Link basterà copia/incollare la cartella Content nella Directory Root dell’Hard-Disk interno, o della memory Unit Usb creata col metodo Hard-Disk USB a 360° qui sul sito, o nel caso di XBOX360 Slim da 4 Giga nella MemoryUnit interna, usando a piacimento il metodo FreeStyle-Condivisione di Rete o Client FTP, o nel caso di mancanza di connessione di rete, il parcheggio su penna USB e copia della cartella unendola a quella giù presente col File-Manager su XBOX360 preferito tra FreeStyle o XeXMenù!

Creazione Live-Link per Homebrew
con ICONA personalizzata Rif.A

Sotto un esempio di creazione di un Live Link per la FreeStyle, usando dati casuali, e icona personalizzata Rif.A (64×64 – formato .png – Dimensione max 16 Kb) immettendo come nome quello che si preferisce (sarete voi a dover poi capire a cosa puntano i vostri Live-Link!).

Per immettere un’iconcina personalizzata (Rif.A), magari usando se avete un PC fatto da me Photoshop Elements per crearla e salvarla per il Web in modo da avere sott’occhio la dimensione finale oltre che un formato .png altamente ottimizzato in rapporto qualità/dimensioni finali ma vanno bene anche Utility come l’ottimo Gimp che ha il pregio di non costare nulla offrendo il medesimo risultato, un file 64×64 con dimensione massima di 16 Kbyte in formato .png sia 8bit che 24bit di profondità colore

Come Rif.1 & Rif.2 si possono usare dati estratti da un Default.xex ad esempio di un gioco, rimaneggiati o inventati di sana pianta, ovviamente non usando gli stessi più di una volta sulla stessa console!

Sono gruppi di lettere miste a numeri, 8 in tutto dove i  numeri vanno da 0-9 e le lettere da A-F, i riferimenti x & y sono anch’essi casuali, per la maggior parte dei casi va bene 1 e 1.

Una volta fatto, basterà cliccare su “Add” (come si fa anche per creare Live-Link per i giochi) e come spiegato sopra, creare il singolo Live-Link per copiarlo subito sulla console, o procedere creandone una serie in modo da non dover fare operazioni inutili, raggruppando tutto il lavoro in una singola operazione finale.

Tricks & Consigli

Per quelli che ad esempio si ritrovano a usare giochi in formato GOD spostati per far spazio su Hard-Disk USB, per usare questa metodologia basterà copiare nella cartella GAMES su disco USB (o crearne una seconda con nome tipo “GAMESGOD”) e metterci dentro la cartella del gioco individuabile lanciando ad esempio il Soft Content Unlocker sulla console e posizionandosi sul gioco dopo aver lanciato una scansione contenuti, prender nota del nome esatto della cartella più elevata nel path Content000000000000000 su Hard-Disk interno, per creare un path del tipo:

Content000000000000000\FFED2000\FFFFFFFF\F3E30CC51469686629DF56202A26A4B7187655EB42

se sposteremo le cartelle da FFED2000 in poi, magari proprio in una nomenclatura temporanea gamesgod come cartella principale, il percorso da inserire nel Software ShortCut360 sarà:

gamesgod\FFED2000\FFFFFFFF\F3E30CC51469686629DF56202A26A4B7187655EB42

Sotto un’altro esempio, cosi come dai Default.xex anche dai file finali dei GOD si
auto-estraggono le informazioni del gioco,
nonchè l’icona personalizzata per il nostro Live-Link!

Una volta copiato il Live-Link una volta creato, e spostata la cartella 4B4E0837 e tutti quelle al suo interno, il gioco sarà comunque avviabile da QuickPlay o Catalogo giochi come se fosse installato in modalità GOD su Hard-Disk interno, dandoci modo di passare da gioco a gioco in 2 secondi esatti con giusto una manciata di click sul Joypad!

Come ormai sarà chiaro, il modo migliore per sfruttare al massimo la propria console JTAG è di tenerla sempre connessa in rete col PC in uso! Ora potrete sbizzarrirvi nella creazione delle vostre icone personalizzate,

Buon Divertimento!


Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

Warning: Creating default object from empty value in /membri/luigimarconi/wp-includes/comment-template.php on line 866

New! Guida uso Hard-Disk Usb (Uso Completo a 360°)

Come promesso nei post di Dicembre 2011 ecco la guida per configurare perfettamente un hard-Disk Usb in modo da poterlo usare con il massimo profitto anche in assenza dell’Hard-Disk interno, creandovi una Memory Unit da Max 16 Giga per memorizzarci il proprio “Profilo Giocatore” e salvare le partire, e usando invece la parte FAT32 come Storage per i giochi convertiti col metodo “Files & Cartelle” e per i film DivX o H264 ecc da gustarsi in HD anche a 1080p, conversione, bitrate e risoluzione permettendo.

Per prima cosa scarichiamo l’ottimo Partition-Manager EASUS Home Edition: Link

Quindi installiamolo sul PC in uso, e una volta connesso l’Hard-Disk Usb che vorremo usare, pronto per esser completamente cancellato e riconfigurato, una volta lanciato andiamo sulla GUI e selezionato l’Hard-Disk Usb dal menù contestuale diamo “Delete” e l’Ok per confermare il comando :

Quindi provvediamo al secondo passaggio, tutte le lavorazioni partiranno alla fine in Batch-Mode, farà tutto da solo sino alla fine, dandoci un perfetto hard-Disk FAT32 per il JTAG! Come prima andiamo sulla grafica del disco Usb e dal menù contestuale scegliamo “Create” quindi tutto come in figura, nome Hard-Disk preferito, Partizione Primaria e FAT32 come File System:

Infine diamo il comando in alto a sinistra nella GUI “Apply” e confermiamo come sempre con l’Ok :

Infine creiamo una cartella “games” all’interno dell’ Hard-Disk una volta terminata la procedura :

Ora si va sulla console, si connette l’Hard-Disk Usb e si va nelle “Impostazioni di Sistema”:

Impostazioni di Sistema -> Periferiche di memoriazzazione -> Periferica USB -> “Personalizza” – > Dare l’Ok

Muovere col Joypad lo Slider alla dimensione desiderata (Max 16 Gigabyte)

Se usciranno Warning inutili, non fateci caso! Alla fine avremo una bella Memory Unit da  Max 16 Giga
da riempire di contenuti, ad iniziare dal Profilo giocatore, XBLA, DLC, TitleUpdate ecc.!

Ora siete pronti per buttar dentro i giochi usando quello che volete tra i metodi GOD o File & Cartelle seguendo se serve le guide qui sul sito. La parte che segue è solo per chi vuole usare l’Hard-Disk Usb in “Completa Sostutuzione” dell’Hard-Disk interno sulla console, se avete fatto la JTAG qui da mè, quanto sotto lo avete già! Solo se vi si rompe l’Hard-Disk sulla console, o quando avete portato la console questa era senza Hard-Disk e senza adeguato spazio sulla MemoryUnit interna vi servirà la parte che segue!

Se nel catalogo giochi e/o nel QuickPlay avete i Live-Link
alla FreeStyle (la Stella gialla), XeXMenù ecc.
siete a posto, buttate su dei bei giochi e godetevi la vostra
JTAG CoolRunner!

————————————————————

Se invece non li avete proseguite!

Connettete l’Hard-Disk al PC e inserite nel lettore DVD-ROM (o masterizzatore) il “JTAG Companion Disk” che avete ricevuto assieme alla console modificata, e copiate l’intero contenuto della cartella “Pack Essenziale” sulla partizione FAT32 (che sembra vuota perché è una cartella nascosta, ma contiene una cartella appunto che è poi la memory card virtuale USB) tutte le cartelle.

———————————————————————
In caso di JTAG Companion datato scaricate la “Versione 2″ in fondo a questa guida!
———————————————————————

Ora spostatevi sulla console, connettete l’Hard-Disk alla console e inserite il “JTAG Companion Disk” nel lettore, avviatelo per avere accesso a XeXMenù, ora potete fare in più modi!

Per prima cosa dobbiamo spostare la cartella “Content” dalla partizione FAT32 alla MemoryUnit Usb, possiamo farlo via FTP dando al Software FTP preconfigurato che trovate nella pagina della guida relativa qui sul sito (o all’interno del JTAG Companion Disk) l’IP della Console, o via rete sempre sotto Windows con il copia/taglia/incolla molto più semplice da fare, a patto di avere un computer configurato per l’uso della condivisione di rete ecc. e senza inutili firewall come il pessimo “Norton Internet Security” o “Avast”, o nel caso non disponiate di una possibile connessione di rete, direttamente dal File-Manager della FreeStyle.

Una volta in XeXMenù basta usare i tasti dorsali alti del Joypad per spostarsi tra le schermate, arrivati alla schermata con la gestione della cartelle, premendo X sul Joypad potremo spostarci sulla periferica Usb e navigando tra le cartelle entrare in “FreeStyle” per lanciare “Default.xex” ed entrare nella FreeeStyle. Una volta in FreeStyle, seguite la guida qui sul sito per la configurazione rapida, quindi dal file-manager della FreeStyle stessa, andate nella periferica Usb e rilanciate la FreeStyle sempre entrando nella omonima cartella e lanciando il Default.xex.

La FreeStyle serve per via che altrimenti le MemoryUnit Usb sono inaccessibili tanto dal file-manager interno a XeXMenù quanto via FTP, e una volta che siamo dentro intanto che ci siamo conviene configurarsela, per aver accesso via condivisione di rete sotto Windows, Linux o MacOS, semplicemente spostandosi sotto “Risorse di rete” in Windows ed entrando in XBOX360 o usando la rete Samba in MacOS e Linux.

Per configurare alla svelta la FreeStyle usa la guida -> Link

Una volta fatto, possiamo spostare la cartella Content dalla partizione FAT32 sulla periferica Usb, alla MemoryUnit Usb sia via FTP connettendoci all’IP in basso a sinistra nella FreeStyle col Software preconfigurato, o via rete entrando in “XBOX360″ e andati nella Usb0 selzionare la cartella, dal menù contestuale mouse scegliere “Taglia” quindi spostandoci di nuovo nella directory Root di XBOX360 entrare in USBMU0 e dal menù contestuale mouse scegliere incolla.

O possiamo spostarla dal File-Manager della FreeStyle, aprendo a sinistra la Usb0 e a destra la USBMU0 (se abbiamo più Usb connesse, meglio lasciar connessa solo la periferica su cui stiamo lavorando!) e tenendo premuto il dorsale alto del Joypad in modo da far uscire agli angoli in basso le frecce dal lato da cui volete spostare, verso il lato in cui volete spostare, dopo aver selezionato la cartella Content, e premere A sul Joupad per copiarla sulla MemoryUnit Usb, o X sul Joypad per spostarla, in modo che una volta sulla MemoryUnit Usb non ne rimanga un doppione nella partizione FAT32.

Avrete cosi tutti i Live-Link presenti nel catalogo gioco della Dashboard NXE per poter cosi lanciare a piacimento sia FreeStyle Dashboard, che XeXMenù e Content Unlocker, i Codec DivX ecc. ecc.

Se volete utilizzare “Esclusivamente” l’Hard-Disk Usb dovrete fare le stesse cose sopra con il file launch.ini e la cartella “Plugin” editando il file launch.ini” in modo che nella sezione “Plugin” punti alla MemoryUnit Usb, per farlo potete aiutarvi con la guida “XBOX360 Neighborhood” (Link) qui sul sito, sostituendo i percorsi per adattarli alla vostra configurazione, cosi da lanciare all’avvio i vari Plugin per accedere via Neighborhood, per lo Swap-Disk dei multidisco e l’ftp in-Game su porta 7564.

—————————————————————————————————————

Per ogni evenienza allego un Link al Pack Essenziale V2,
per avere i Software Homebew da usare sulla Console -> Link

Scarica e copia l’intero contenuto della cartella scompattata nella Root dell’Hard-Disk interno della console o come indicato in figura, le 3 cose in blu assieme nella periferica interna in cui abbiamo la cartella Content e il restante materiale indifferentemente dove abbiamo spazio abbondante perchè la FreeStyle tra Cover dei giochi, schede ed eventuali Skin prenderà sempre più spazio.

Avrai cosi i Live-Link rapidi per lanciare le varie Dashboard, le applicazioni, i Codec DivX e i Live-Link per lanciare FreeStyle, Content Unlocher & XeXMenù indifferentemente sia che si trovino su periferiche interne e/o USB.

Se hai una Jasper o una Slim con poco spazio libero e senza Hard-Disk interno, copia soltanto la cartella “Content” sovrascrivendo e/o unificandola i contenuti con quelli eventualmente presenti, le altre cartelle le copi sull’Hard-Disk USB e utilizzi i Live-Link per lanciare le varie risorse.

Viceversa, chi usa un hard-Disk interno, può copiare l’intero contenuto in root, il Pack è pre-configurato per lavorare cosi! La cosa da tener presente, è che nel launch.ini le voci che fanno riferimento ai “Plugin” devono puntare esattamente alla periferica in cui si trova codesta cartella assieme al launch.ini stesso!

Nel vostro launch.ini esclusivamente in caso sia stipato in una periferica differente
da Hdd (Hard-Disk interno) va sostituito nel listato il patch Hdd con:

Usb:\-> Se si usa una periferica USB per posizionarvi la cartella Plugin e il file launch.ini

Mu:\ -> Se si usa la MemoryUnit per posizionarvi la cartella Plugin e il file launch.ini

UsbMu:\ -> Se si usa Usb MemoryUnit per posizionarvi la cartella Plugin e il file launch.ini

FlashMu:\ -> Se si usa la MemoryUnit interna delle Jasper per posizionarvi la cartella Plugin e il file launch.ini

IntMu:\ -> Se si usa la MemoryUnit da 4 Giga delle Slim per posizionarvi la cartella Plugin e il file launch.ini

Se avete già il vostro file launch.ini, vi basterà copiare in root assieme a lui, la cartella “Plugin” sovrascrivendo la vostra, ad eccezione del file multi.ini se lo avete configurato per il cambio disco automatico in FreeStyle magari seguendo la guida qui sul sito, e aggiungere la parte di listato [Plugins] come ad esempio per una XBOX360 Slim da 4 Giga:

[Plugins]

plugin1 = IntMu:\plugin\ftpdll.xex

plugin2 = IntMu:\plugin\swap.xex

plugin3 = IntMu:\plugin\xbdm.xex

O altro esempio, se avete una Jasper 256/512 metterete:

[Plugins]

plugin1 = FlashMu:\plugin\ftpdll.xex

plugin2 = FlashMu:\plugin\swap.xex

plugin3 = FlashMu:\plugin\xbdm.xex

Buon divertimento!

E leggi tutte le guide, prima di cimentarti, l’insieme delle guide permette di vedere il tutto nel suo contesto…

Una volta finito, con la guida “Files & Cartelle” vi basterà estrarre le vostr ISO preferite,
e una volta avviata la XeXMenù 1.1 questo è il risultato! Sotto la freeStyle!

Impostare ElbyCDIO (di CloneCD) in ImgBurn (Ottimizzazione)

Aggiornamento masterizzazione XGD3 : Dopo aver sperimentato un gran numero di masterizzazioni fallite (giusto nel cambio layer in fase di Verifica post-masterizzazione) ho deciso di studiare la cosa e cercare una soluzione.

L’ho trovata nell’installazione del ElbyCDIO come gestore I/O al posto del SPTI Microsft, questo ha reso la masterizzazione molto più stabile e ridotto a zero le masterizzazioni non a buon fine.

Come prima cosa installare il gestore Unità Virtuali (emula un lettore partendo dalla semplice ISO) gratuito scaricabile qui:  Virtual Clone Drive

Quindi installarlo, dando l’ok all’installazione del Driver ElbyCDIO (se si ha Vista o Windows 7 andrà dato l’ok anche alla richiesta dei privilegi amministrativi)  e andare a settare una volta finito, in ImgBurn:

Riavviare il PC e fare una nuova masterizzazione, nei miei masterizzatori ha reso più fluido il processo di masterizzazione, evitando errori in fase di Verifica o peggio in fase di scrittura, e contando che io uso supporti di Qualità normale (non i Verbatim insomma) con appunto i Verbatim, come consigliato da C4Eva la cosa dovrebbe essere ancora più evidente.

Come settaggi, io setto solo l’ O.P.C. prima della masterizzazione e masterizzo i supporti 8X a 4X (la velocità minima possibile), e come features del Liteon, tengo attivo solo SmartBurn, disabilitando come di Default tutte le altre funzioni come HyperTuning, Online HiperTuning ecc.

Spero di esser stato utile a chi sta incontrando problemi!