Post con tag Modifica

l72h

Guida aggiornamento rapido delle TriNAND

La caratteristica delle XBOX360 con modifica TriNAND è il far coesistere ben 3 console diverse in un unico Hardware, in pratica su ogni banco di memoria NAND c’è un sistema operativo autonomo!

Dalla modalità “Luce verde” che in pratica è la NAND on-bord originale, con chip CoolRunner disabilitato mediante “non alimentazione” dello stesso, e quindi in pratica la console cosi come Microsoft l’ha fatta, alle altre due modalità selezionabili spostando l’interruttorino sulle altre posizioni, e facendo si che:  

Luce Blu -> 1° Banco NAND sul TriDent e magari una Dashboard/Kernel freeboot

Luce Rossa -> 2° Banco NAND sul TriDent e a scelta, solo Xell per gli emulatori e il Media Player, o una Dashboard/Kernel DevKit.. un Fusion.. quel che si vuole insomma!  

Quello che rende queste 3 NAND unite però a doppio filo, è il comune Hardware, che dalla parte “Luce Verde“, modalità XBOX360 RETAIL è come tutte le XBOX360 soggetta alle misure anti-pirateria, anti-downgrade ecc. tipiche non solo di Microsoft XBOX360, ma anche di PS3 e WiiU e ogni console dotata di sistema operativo aggiornabile, le case produttrici aggiornano il software per immettere protezioni, se si potesse tornare indietro e avanti a piacimento.. che senso avrebbe fare aggiornare “obbligatoriamente” le console agli utenti per poter giocare via-via i nuovi giochi in uscita?!?

Sulle XBOX360 ogni volta che si aggiorna la Dashboard, viene bruciato un fusibile virtuale, detto eFuse, che si trova all’interno del processore PowerPC con tecnologia proprietaria Microsoft, e che oltre a queste misure contiene la famosa CPUKey univoca senza la quale non si potrebbe nemmeno decriptare la NAND una volta estratta con gli appositi lettori Hardware (o Software una volta ritirata la console modificata :-) ).

Quindi su una console TriNAND, ci sono si 3 NAND, 3 Sistemi Operativi diversi.. e tutto quel che ne consegue.. ma è la stessa CPU!

Vien da se che aggiornando la parte RETAIL “Luce Verde” magari accedendo al Live quando propone l’aggiornamento “obbligatorio” per poter effettuare di li in avanti l’accesso, questo valore, il valore LDV ovvero il conteggio degli eFuse bruciati e di conseguenza il numero totale di aggiornamenti fatti, sale di 1 e nella NAND Retail il valore è conforme, ma dalle altre 2 parti RGH non è cosi, ne deriva che per sopravvivere in scioltezza agli aggiornamenti Microsoft ufficiali, bisogna, prima di acconsentire all’aggiornamento ufficiale, aggiornare le parti RGH almeno nella parte del valore LDV!

L’ideale è portare pazienza qualche giorno, e partire aggiornando una dopo l’altra le NAND in questo ordine:

Luce Blu -> Luce RossaLuce Verde (che è poi l’aggiornamento che in automatico porterà sullo Storage della console anche la parte con gli Avatar, Kinect ecc. ecc.

Parte prima – leggiamo la NAND

Preambolo

1) Le console per lavorare bene devono essere connesse in rete con il PC che userete per aggiornarle

2) Dovrete aver già scaricato AutoGG ultima versione dalla pagina ufficiale Link

3) Dovrete aver già scaricato dal sito (o preso dal JTAG Companion Disk allegato alla console quando l’avete ritirata/ricevuta) FileZilla! Pre-Configurato: Link

Procedura

Andate sulla console appena accesa, e lanciate il Software “360 NAND Flasher “CORONA EDITION”

Dato che la cartella “SCRIVIMELA” è vuota e pulita, vi uscirà:

Premete come vi dice X sul Joypad e attendete che vi crei il Dump della NAND

su Hard-Disk (o periferica USB) all’interno della cartella “SCRIVIMELA

Come potete vedere il nome del Dump della NAND è “flashdump.bin” una volta finito,

premete un tasto sul Joypad per tornare alla Dashboard XBOX360,

se terrete premuto il tasto dorsale alto sinistro del Joypad entrerà direttamente in FreeStyle per darvi accesso FTP dal vostro PC.

—————————————————————————————–

ORA LANCIATE FileZIlla! e connettetevi alla console, e copiate il Dump della NAND

dalla cartella “SCRIVIMELA” su console in HDD1 sul PC in uso, e con AutoGG apritelo come “Sorgente”

—————————————————————————————–

 

Copiatelo in una cartella che dedicherete a questa lavorazione, magari in “C:\CARTELLA AGGIORNAMENTO NAND\” e mettendola dentro una seconda cartella “Last Dump

Quindi in AutoGG cliccate sul punto 1 e dategli il percorso fino al Dump sul PC e date l’OK

Poi al punto 2 fate un doppio click sul numero “LDV” che rappresenta il valore esatto al momento sulla vostra XBOX360 triNAND, e valido non solo per la JTAG, ma per tutte e tre le NAND dato che è Hardware, cioè immodificabile sulla console!

Se questo valore è come in figura 6 dovremo sostituirlo con 7.

In pratica ogni aggiornamento “REALE” della console aumenta questo valore di 1 quindi per allineare le NAND JTAG/RGH con la parte RETAIL (Luce Verde) una volta che farete l’aggiornamento finale in quella modalità come fosse una normale XBOX360 originale!

Una volta controllato che anche nella vostra interfaccia AutoGG sia come in figura, cioè che oltre alla NAND aperta, ci sia la CPUKEY correttamente in uso (AutoGG vi segnalerà che è tutto a posto ancora prima di andare a modificare il valore LDV, se questo non avviene, andate nel CD-ROM “JTAG Companion Disk” e aprite il file CpuKey e copiate la CpuKey incollandola nello spazio apposito in AutoGG, le volte successive sarà inserita in automatico dal Software).

Dovrete aver aumentato il valore LDV di 1 mi raccomando!

A questo punto verificate che l’ultima versione della Dashboard sia selezionata (come in figura) e che Dashlaunch sia spuntato (serve a inserire Dashlaunch direttamente nella NAND aggiornata, cosi che sia attivo una volta flash’ata sulla console) e a questo punto cliccate su “Crea“.

A questo punto per scriverla ci sono più modalità!

1) Con la FreeStyle ultima versione (al momento la 3.0 Rev. 775 contenuto tra l’altro attualmente nel Pack Essenziale 5.1) attiva su XBOX360, e la console correttamente connessa in rete, potrete usare la funzione “IP-Flash” che è in pratica il Software NAND Flasher “CORONA EDITION” pilotata da riga di comando con comandi pre-impostati inviati da AutoGG. Questa modalità funziona piuttosto bene un po su tutte le console, ma sulle XBOX360 con scheda madre CORONA spesso fa solo riavviare la freeStyle e non combina nulla!

2) Usando la funziona Raw Flash un domani che avrete aggiornato almeno alla 16537 inglobando il nuovo Xell Reloaded 0.993 con supporto pieno alle XBOX360 con scheda madre CORONA, ma anche in quel caso è sconsigliato, presto con l’uscita del Pack Essenziale 5.2 ci saranno nuove funzioni per scrivere via rete in modo sicuro e davvero in pochi secondi, direttamente da AutoGG & J-Runner.. sempre appoggiandosi a Xell Reloaded e alle sue nuove funzioni, ma in modo non dissimile dall’attuale “Simple NAND Flasher 1.3 alla base nel NAND Flasher “CORONA EDITION”.

3) Salvando la NAND Aggiornata creata sul PC, con il nome “updflash.bin” e copiandolo poi via FTP nella cartella “SCRIVIMELA” – Metodo consigliato in questa guida!

Rilanciate NAND Flasher *CORONA EDITION* – Questa volta vi darà 3 opzioni:

Voi premete A sul Joypad

Quindi dategli conferma premendo “Start” sul Joypad! 

Una volta terminata la scrittura, la console dovrebbe spegnersi/riavviarsi da sola, a quel punto, Spegnetela!

Prima che si riavvi, la spegnete proprio, dal tasto Power sulla console!

——————————————————————

E passate all’altra NAND JTAG/RGH

—————————————————————— 

Fate la sola scrittura anche li (sono la stessa console, ricordate?!?), solo se nel vostro “JTAG Companion Disk” vi ho messo due cartelle diverse per la Blu e la Rossa, significa che i banchi di memoria su cui sono stipate le NAND sul chip Matrix TriDENT hanno dei BadBlock, che vanno ovviamente rimappati, nulla di chè fa tutto AutoGG.. solo che quelli della NAND1 non sono anche sulla NAND2, o nel caso ve ne siano anche sul banco NAND2 non son certo uguali! Non sono cioè negli stessi punti!.

In questo caso è ancora più importante che il primo aggiornamento lo facciate col supporto della tele-assistenza inclusa, cosi che possiate prendere appunti nell’eventualità sia il vostro caso!

———————————————————————

Una volta fatto entrambe le modalità JTAG/RGH “Luce Blù” & “Luce Rossa” come sempre a console spenta spostate l’interuttorino su “Luce Verde” e quando sul Live vi ri-propone l’aggiornamento, fatelo senza problemi! al riavvio avrete tutto pronto su tutte e tre le NAND se avrete atteso il rilascio della nuova Dashboard prima di iniziare la procedura!

Se invece non avete voluto attendere, e avete semplicemente messo in pari il valore LDV di tutte le NAND (necessario per mantenere tutte e tre le modalità attive e funzionanti!) facendo un finto aggiornamento creando semplicemente una nuova NAND stessa versione della precedente, ma con LDV aumentato di 1 per sopperire all’aumento apportato poi aggiornando realmente la modalità RETAIL per aggiornare la “Versione” della Dashboard lato JTAG/RGH, basterà fare un comune aggiornamento Dashboard, senza toccare il valore LDV, perchè sarà già stato livellato in precedenza, e combacerà con quello REALE della console!

Modifica PSP

Nuovo servizio di modifica per Sony PSP ottimizzato per “Non Smanettoni” compatibile con tutti i modelli attualmente in commercio, con eccezioni per le PSP GO per le quali il servizio è leggermente differente.

Le console verranno aggiornate con il firmware ufficiale Sony 6.39 e onde evitare qualsiasi potenziale rischi viene sempre privilegiata la versione “Light” attivabile con un click e dato che non è invasiva come la controparte “Custom firmware” non invalida la garanzia e si cancella spegnendo del tutto la console portatile.

Il servizio consiste nel trasmettere assieme alla modifica le nozioni di base per utilizzarla da subito con la massima semplicità, cosi come già avviene con le nintendo WII le mie modifiche sono pensate per essere usufruite da bambini e adulti, senza necessariamente grandi conoscenze informatiche.

Assieme alla modifica sulla console viene fornito tutto il software necessario ad un utilizzo ottimale e guide con schermate grafiche (sempre come per le WII) e formattazione della scheda di memoria (che dovrà essere acquistata dal cliente e consegnata possibilmente assieme alla console portatile per la modifica)  necessaria a stipare i giochi, video e file musicali con ottimizzazione del file-system per ottenere la massima velocità di trasferimento per rendere fluido l’utilizzo dei contenuti.

Verrà spiegato come comprimere le ISO dei games in formato cISO (Compressed ISO) e come trasferirle sulla scheda di memoria per poter lanciare i vari giochi direttamente dal menù “GAMES” in modalità grafica del tutto simile a quella delle PS3 sempre modificate o originali (la differenza sta nel fatto che l’isoloader integrato nella modifica permette di vedere l’anteprima del gioco in tempo reale e di poter scegliere a quale giocare tra i titoli contenuti sulla scheda di memoria, mentre su PS3 si puo gestire un solo gioco per volta).

Verrà fornito un software per convertire in maniera semplice i propri video (dalle più svariate sorgenti e dai più svariati formati, tenendo presente che più il formato sorgente è nitido e pulito, più l’esperienza di visione sarà ottimale, specie per video da visualizzare tramite “cavo component” sul televisore, che dovranno avere risoluzione adeguata al profilo “PSP TV-out”.

Per poter usufruire con profitto della modifica su PSP serve necessariamente un supporto di memoria “Memory-Stick Duo” formato proprietario Sony, o di un adattatore da microSD a Memory-Stick Duo e quindi di una microSD con adeguate caratteristiche prestazionali.

Le Memory-Stick Duo hanno prezzi nettamente superiori, schede con capacità ridicole costano come microSD da 16 Giga acquistata bene su eBay.. certo hanno prestazioni di tutto rispetto, dichiarate di 16/20 MB/s ma in nella realtà connesse al PC (inserite nella PSP e quindi via USB 2.0 al PC) arrivano a trasferire sugli 8 MB/S in regime con file di grandi dimensioni, questo almeno quanto rilevato con Memory-Stick Duo Pro Mark2 ne future Mark3 in arrivo con tagli fino a 64 Gigabyte dovrebbero essere veloci come dichiarato anche alla prova pratica..

Le microSD hanno un sistema di differenziazione delle prestazioni in lettura/scrittura basato su Classi, queste grossomodo le caratteristiche derivanti, basando quanto esplicitato su mie prove e test eseguiti con più marche tra le più diffuse:

Classe 2 -> 1/2 MB/s -> Prestazioni scarsine, giochi che scattano durante i filmati FMV e audio gracchiante.

Classe 4 -> 4/5 MB/s -> Discrete prestazioni, con l’ottimizzazione in fase di formattazione i filmati FMV sono fluidi a fasi alterne..

Classe 6 -> 8/10 MB/s -> Discrete prestazioni, con l’ottimizzazione in fase di formattazione i filmati FMV sono fluidi a fasi alterne.. molte sottomarche acquistate su eBay danno una forte impressione che in realtà siano di Classe 4 solo SD originali e altri marchi blasonati (e molto più costosi) danno granzie di buone prestazioni.

Classe 10 -> 15/16 MB/s -> Con l’ottimizzazione in fase di formattazione, le 8 Giga di marchi abbastanza economici come “MUSTANG flash”,  A-DATA, SanDisk ecc. danno ottime prestazioni, filmati generalmente fluidi e sulla gran parte dei giochi un audio pulito, la compatibilità con i vari giochi disponibili per Sony PSP è davvero ottima, fenomeni come giochi che si bloccano con console che torna alla dashboard subito dopo il lancio sono davvero sparuti, e spesso si risolvono con una buona compressione delle ISO e/o impostando un diverso gestore ISO sulla console (tranquilli che son cose semplicissime, bastano pochi passaggi molto semplici che vi verranno spiegati e che comunque riguardano pochissimi giochi, quello impostato è giustamente il più compatibile e prestante, la cui scelta è frutto di ore ed ore di prove).

Cosa importante, i filmati FMV non sono filmati, per i filmati le caratteristiche tecniche necessarie per una buon visualizzazione partono dalle Classe 4 già ottime, specie su microSD da 16 Giga ottime per stipare un tot di video, come le proprie serie televisive preferite da gustarsi in autobus o portando a spasso il cane!